Piano Nutrizionale

La settimana successiva, in genere, viene consegnato il piano nutrizionale personalizzato. In genere è necessario un appuntamento di mezz'ora, per spiegarlo e introdurre eventuali ulteriori adattamenti.


Devo venire a ritirarlo o posso riceverlo per posta?
Preferisco spiegare personalmente le indicazioni del piano, in modo da poter correggere eventuali errori, eliminare alimenti non graditi e, se necessario, cominciare a discutere insieme delle prime difficoltà dovute all'impatto con un regime alimentare nuovo. Non si tratta quindi di una semplice consegna, ma di un primo incontro di educazione nutrizionale. 
Di che cosa si tratta?
La risposta è divisa in 3 parti: 

  • il riassunto delle informazioni raccolte e dei dati antropometrici

  • una parte di indicazioni nutrizionali generali, mirate ad ottimizzare le abitudini alimentari e i comportamenti quotidiani in funzione dei fabbisogni individuali

  • un menù dettagliato per 2 settimane.  

Dovrò pesare tutto quello che mangio?
Nelle diete in cui è necessario un controllo calorico (sottopeso e sovrappeso), è opportuno, almeno nei primi tempi, per avere un'idea chiara delle porzioni. Nel caso non sia possibile, per esempio se si mangia in una mensa, concorderemo dei metodi alternativi per valutare le porzioni stesse. 
Per altre condizioni può non essere indispensabile. 

Che tipo di menù si tratta?
Si tratta di uno schema personalizzato costruito secondo le LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA, basata sulle regole della dieta mediterranea. Ovviamente, per condizioni particolari, patologie o necessità indotte dallo stile di vita, saranno introdotte le modifiche necessarie.
Dovrò seguire sempre la stessa dieta o  cambia ogni mese?
Nel corso dei vari incontri, in base alle necessità e ai risultati ottenuti, vi aiuterò a introdurre modifiche al menu, fino al piano di mantenimento, che sarà proporzionalmente più vario. 
Dovrò assumere integratori?
Il mio obiettivo è aiutare a raggiungere un regime alimentare corretto: nella maggior parte dei casi non è indispensabile l'integrazione. In alcune condizioni, per esempio se il regime alimentare esclude alcune classi di alimenti o alcuni nutrienti, può essere indispensabile integrare fibre, vitamine o altri nutrienti.

 

dr.ssa Elisabetta Iafrate         Biologo Nutrizionista

via Santorre di Santarosa, 27  -  00071 Pomezia (Roma) 

ONB AA-035293     P. IVA: 07543801000

Iafratee@gmail.com           cell: 333 11 81 385